Cultura: Gibellina intitola sala Agorà a Leonardo Sciascia

Il 15 gennaio cerimonia per ricordare suo impegno per il Belice

(ANSA) - PALERMO, 10 GEN - Si svolgerà martedì 15 gennaio alle ore 16.00 a Gibellina la cerimonia di intitolazione della Sala Agorà a Leonardo Sciascia. L'iniziativa è stata promossa in occasione del 31° anniversario della presenza di Sciascia a Gibellina e del 51° anniversario del terremoto del Belìce.
    "Con questa intitolazione - si legge in una nota - la città di Gibellina vuole ricordare e ringraziare simbolicamente il grande scrittore ed intellettuale che nella sua vita ha intrecciato un forte legame d'amore e d'impegno civile con la città dell'arte contemporanea. Un legame umano e culturale iniziato nel 1970 con il famoso 'Appello di Solidarietà', firmato insieme ad altri illustri intellettuali italiani come Renato Guttuso, Cesare Zavattini, Carlo Levi e tanti altri, e poi proseguito nel 1988 a vent'anni dal terremoto quando, nella Sala Agorà, pronunciò l'accorato e commosso discorso 'Rimemorazione', un elogio alla rinascita di Gibellina e della Valle Belìce attraverso l'arte e la cultura". Alla cerimonia di intitolazione, organizzata dall'Amministrazione Comunale in collaborazione con il "Coordinamento dei sindaci della Valle del Belìce" e con la "Fondazione Orestiadi", interverranno il Sindaco di Gibellina Salvatore Sutera, l'Assessore alla Cultura Tanino Bonifacio, il Sindaco di Racalmuto e Presidente della "Fondazione Sciascia" Emilio Messana, rappresentanti della famiglia Sciascia, Calogero Pumilia e Francesca Corrao per la "Fondazione Orestiadi", Felice Cavallaro per la "Strada degli Scrittori", concluderà la cerimonia l'Assessore Regionale ai Beni Culturali Sebastiano Tusa. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere