Presepe vivente a Sambuca di Sicilia

Oltre 200 i figuranti, anche amministratori del paese

   Eletto "Borgo più bello d'Italia 2016", a Natale si trasforma in un grande presepe. Il Quartiere Saraceno - il miglior impianto arabo conservato in Sicilia - diventa una piccola Betlemme. "Un bambino è nato a Betlemme", infatti, è il tema dell'attesa rievocazione tratta dalla visione di San Francesco che ci guida tra le 24 scene del Presepe vivente. Oltre 200 figuranti racconteranno la nascita di Gesù tra vecchi mestieri e angoli di un quartiere riqualificato, tra racconti tratti dall'Antico testamento e archi rampanti e scale in pietra, fino alla grotta, ricavata proprio a ridosso delle antiche "purrere" - cave di pietra arenaria che risalgono verosimilmente al periodo del Castello di Zabut, costruito poco dopo l'837.
    Il progetto è organizzato dagli "Amici del Borgo", dalla Pro loco l'Araba Fenicia e dal Comune di Sambuca di Sicilia. Tra i figuranti anche gli amministratori del paese. Quattro sere - il 29 e 30 dicembre e il 4 e 5 gennaio con inizio alle 18 - per rivivere la "notte delle notti".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere