Teatro: Gi Gan Ti, gioco illusioni al Libero

Regia di Lia Chiappara, debutterà venerdì 12 ottobre

(ANSA) - PALERMO, 10 OTT - Due mondi che si incontrano, in un gioco di illusioni, alla ricerca dell'autonomia dell'arte.
    Eccoli da un lato gli scalognati, candidi illusi, ubriachi di infinito, "fuori dalla vita". E dall'altro i comici, "fuori dalla realtà perché attori, non accettati dal pubblico per la loro poetica. I due mondi s'incontrano, in una villa, in un luogo immaginifico dove realtà e sogno si confondono. E' suggestivo il tema di "Gi Gan Ti" tratto da "I giganti della montagna" di Pirandello, nuovo allestimento ideato e diretto da Lia Chiappara, che debutterà venerdì 12 ottobre alle ore 21.15 nel Teatro Libero. E' la seconda anteprima della 51esima stagione internazionale 2018/2019. In scena Matteo Anselmi, Roberta Belforte, Alice Canzonieri, Gloria Carovana, Vincenzo Costanzo, Massimo Rigo, Silvia Scuderi e Giuseppe Vignieri.
    Si dipana sotto le luci, un nitido sogno "metafisico che si ciba di storie, di atmosfere e permette ai due mondi di venire in contatto, creando le condizioni di sopravvivenza", spiega Chiappara.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere