Teatro: Francesco Scianna debutta alla regia con Miller

Al Biondo di Palermo con Morte di un commesso viaggiatore

(ANSA) - PALERMO, 1 OTT - Tutto esaurito al Teatro Biondo di Palermo per il debutto alla regia dell'attore cinematografico e televisivo Francesco Scianna, protagonista tra l'altro di Baarìa e della serie tv "La mafia uccide solo d'estate". Per questa tappa della sua carriera artistica, Scianna ha scelto un classico del repertorio novecentesco: Morte di un commesso viaggiatore di Arthur Miller nella traduzione di Masolino D'Amico, la cui prima assoluta è prevista per martedì 2 ottobre, alle 21, nella Sala Strehler del Biondo.
    Interpreti dello spettacolo, prodotto dall'Associazione Culturale 3Altrove in collaborazione con il Teatro Biondo di Palermo, sono Francesco Biscione, nel ruolo di Willy Loman, Antonio Alveario, Alessio Barone, Daria Castellini, Salvo Ceraulo, Francesca Ciocchetti, Bruno Di Chiara, Luigi Di Gangi, Luciano Falletta, Rinaldo Clementi, Marta Lunetta, Giovanna Pipi, Luigi Rausa, Federica Voi. Le musiche dello spettacolo sono di Marco Betta, le scene di Luca Mannino, le luci di Claudia Borgia e i costumi di Marta Fasulo.
    Il dramma di Miller (Premio Pulitzer per la drammaturgia nel 1949), è un'amara parabola sulla spietatezza della società contemporanea, fondata sul profitto e sulla competizione, una denuncia dell'ipocrisia che sta alla base del "sogno americano", il cui prezzo sono i fallimenti personali, i conflitti familiari e l'autodistruzione.
    "Morte di un commesso viaggiatore - spiega il regista - ci immerge nella società delle apparenze, dove le personalità risultano come 'prodotto' costruito dal soggetto. Vige il mito del sogno americano basato sul successo, in una società talvolta crudele e priva di ogni significato". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere