Mostre: Ballarò, vita quotidiana di popoli diversi

(ANSA) - PALERMO, 28 GIU - I gioielli architettonici del passato a lungo sommersi dal degrado, il mercato popolare che ha dato il nome a un programma d'informazione in tv, l'incontro di civiltà che ha creato un "melting pot" mediterraneo. Ci sono tutti i caratteri peculiari e nuovi di un antico quartiere di Palermo, Ballarò, nella mostra di dieci fotografi ospitata fino al primo luglio nel convento dei Frati carmelitani (via Giovanni Grasso 13). Gli scatti raccolti nella mostra "Ballarando" colgono momenti di vita quotidiana tra le bancarelle del mercato e i muri scrostati. E' un'umanità molto varia quella che si aggira tra le stradine del quartiere dove uomini e donne di religioni e culture diverse sono riusciti a trovare una convivenza improntata alla solidarietà e all'integrazione. Ne sono una viva testimonianza le foto di Fabio Artusi, Paolo Barbera, Marcello Cataliotti, Salvo Cracchiolo, Marina Galici, Victoria Herranz, Antonio Melita, Girolamo Perna, Nino Pillitteri, Luisa Vazquez. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere