Minaccia di morte figlia che non accetta nozze, allontanato

Emessa misura cautelare nei confronti di un tunisino a Comiso

(ANSA) - COMISO (RAGUSA), 13 GIU - Non accettava alcun rifiuto. La figlia di 16 anni era stata promessa in sposa ad un connazionale di 23 anni, benestante in Tunisia. E quel matrimonio doveva essere celebrato senza storie. Eppure la ragazza non era d'accordo. Ed ecco allora le minacce: "se non fai come dico io ti elimino". Avvertimenti che hanno fatto scattare a Comiso una misura cautelare di allontanamento dalla famiglia nei confronto di un tunisino di 44 anni che aveva annunciato di uccidere una delle sue figlie se non avesse accettato le nozze combinate in Nord Africa. Le indagini condotte dalla polizia sono state avviate quando la sedicenne è scappata da casa a causa di un ulteriore litigio con il genitore che a sua volta è andato in questura per denunciarne la scomparsa. (ANSA)
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere