Caduta masso, chiusa indagine a Palermo

Indagati ex assessori Tamajo, Clemente e Arcuri

(ANSA) - PALERMO, 13 GIU - La Procura ha chiuso le indagini per la caduta del masso dalla parete rocciosa di Monte Gallo che causò, nel 2015, la morte di un'anziana - Ornella Paltrinieri - rimasta schiacciata nella camera da letto della sua abitazione in via Calpurnio, a Palermo. Escono di scena i due sindaci, Diego Cammarata e Leoluca Orlando, e restano invece gli ex assessori Roberto Saverio Clemente, Aristide Tamajo ed Emilio Arcuri, che assieme ad altre tredici persone (tra tecnici del Comune, Rup, progettisti) che sono indagati per omicidio e lesioni colpose.
    Secondo la Procura, i politici indagati e i responsabili degli uffici comunali di Protezione civile avrebbero omesso di adottare urgenti interventi non strutturali per la mitigazione del rischio nella aree in dissesto della zona B della parete rocciosa di Monte Gallo, considerata la lunga fase di progettazione ordinaria , i cui lavori rappresentati come "urgenti e necessari" nel 2004 sono stati avviati solo a dicembre del 2015.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere