Nuova aggressione al Civico di Palermo

In reparto oncologia con figlio minore ferisce un operatore

(ANSA) - PALERMO, 16 MAG - Ennesimo episodio di violenza all'ospedale Civico di Palermo dove un uomo ieri sera ha ferito al volto un operatore sanitario che tentava di impedirgli l'accesso al reparto di oncologia durante l'orario della visita ai degenti, perché accompagnato dal figlio minore, causandogli un trauma facciale guaribile in sette giorni. "Si tratta di un'ingiustificabile aggressione ad un operatore sanitario, lontano dall'area d'emergenza, che mette in dubbio la potestà genitoriale perché accaduta in presenza di bambini, tra l'altro in un reparto con pazienti anche in fase terminale" commenta Giovanni Migliore, commissario dell''Arnas Civico e vicepresidente Fiaso. "Ancora una volta - aggiunge Migliore - tuttavia siamo costretti a sottolineare che a rischio è il diritto alla salute dei pazienti. Chiediamo quindi un intervento esemplare delle forze dell'ordine e della magistratura, che possa costituire un efficace deterrente".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Avv. Santo Spagnolo - Studio Legale Spagnolo e associati

Studio legale Spagnolo e associati: Il “Le Fonti award” come miglior team 2017.

Avvocato Santo Spagnolo: “lavorare in sinergia è la nostra forza”.


Dott. Italo Garigale

Studio di chirurgia estetica Garigale: I laser frazionati: l’ultima frontiera della medicina estetica.

Dottor Italo Garigale: la nuova tecnica di ispirazione indiana permette interventi mini invasivi e tempi di recupero record.


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere