Sindaco Sboarina, Vinitaly and city sta crescendo bene

Candidiamo Verona capitale europea della cultura nel 2021

(ANSA) - VERONA, 17 APR - 'Vinitaly and City', il programma di attività nel centro storico di Verona dedicate agli enoappassionati, ''sta crescendo bene, e fa bene anche al Vinitaly di Veronafiere la vicinanza di una città patrimonio Unesco. Ora stiamo lavorando per la candidatura nel 2021 di Verona come capitale europea della cultura; siamo pronti a farlo appena uscirà il bando''. Lo ha detto il sindaco di Verona Federico Sboarina, a margine di un incontro col sindaco di Palermo Leoluca Orlando promosso insieme al Consorzio Doc di tutela Vini Doc Sicilia. Un incontro di avvio di una collaborazione nel segno del vino, della cultura tra le due belle città italiane. ''Il nostro Paese - ha osservato Sboarina - è splendido, soprattutto perché ricco di diversità. La somma di tutte queste bellezze fanno l'Italia. E a Vinitaly tocchiamo con mano quanto ognuna di queste realtà cresca, soprattutto quando si valorizza la cultura. Purtroppo, nella città del più grande festival lirico e di Shakespeare negli ultimi 5 anni non c'era un assessore alla cultura. E molti veronesi si sono accorti dei nostri tesori cittadini quando ci furono rubati. Io sono ripartito dalla spinta propulsiva della cultura, creando una cabina di regia per risvegliare il mondo culturale in città.
    E la risposta è stata immediata, vivace, entusiasta''. Inoltre, è stato annunciato nell'incontro al Vinitaly, la diocesi di Palermo e la diocesi di Verona, in occasione dell'inaugurazione il 21 novembre del World Wine Symposion nel capoluogo siciliano, promuoveranno un incontro sul tema cibo religione, in collaborazione con le rispettive università. (ANSA)

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA