Letteratura: Gori Sparacino direttore Parco Tomasi Lampedusa

Organizza il premio letterario e divulga opere autore Gattopardo

(ANSA) - PALERMO, 14 FEB - Il Sindaco di Santa Margherita Belìce, Franco Valenti, ha nominato Gori Sparacino Direttore del Parco Letterario Giuseppe Tomasi di Lampedusa. In realtà si tratta di un ritorno, in quanto Gori Sparacino si è già occupato del Parco, avendolo progettato ed implementato insieme al Parco Letterario Leonardo Sciascia; inoltre, ha diretto il Parco Letterario dal 1998 al 2011 ed ha ideato e codiretto otto edizioni del Premio Letterario Giuseppe Tomasi di Lampedusa.
    Il "Premio Letterario Giuseppe Tomasi di Lampedusa" ha l'obiettivo di divulgare l'opera dell'Autore de "Il Gattopardo", il romanzo più tradotto del Novecento, promuovendo, al contempo, la valorizzazione del territorio, fonte d'ispirazione del romanzo. Le varie edizioni del Premio Letterario, con Gioacchino Lanza Tomasi Presidente della Giuria, hanno visto protagonisti, tra gli altri, Abraham B. Yehoshua, Tahar Ben Jelloun, Claudio Magris, Anita Desai, Edoardo Sanguineti, Amos Oz, Javier Marias, Emmanule Carrère e i premi Nobel per la letteratura Kazuo Ishiguro, Mario Vargas Llosa e Orhan Pamuk. Inoltre, sono stati testimonial del premio, tra gli altri, interpreti del film di Luchino Visconti come Claudia Cardinale e Giuliano Gemma, ed ancora personaggi come Luca Zingaretti, Michele Placido, Fiorella Mannoia, Franco Battiato, Leo Gullotta e i premi Oscar Nicola Piovani e Peppuccio Tornatore.(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Avv. Santo Spagnolo - Studio Legale Spagnolo e associati

Studio legale Spagnolo e associati: Il “Le Fonti award” come miglior team 2017.

Avvocato Santo Spagnolo: “lavorare in sinergia è la nostra forza”.


Dott. Italo Garigale

Studio di chirurgia estetica Garigale: I laser frazionati: l’ultima frontiera della medicina estetica.

Dottor Italo Garigale: la nuova tecnica di ispirazione indiana permette interventi mini invasivi e tempi di recupero record.


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.