Grasso, inutile polemica su voto utile

Rappresentiamo idee per vivere e costruire un Paese diverso

(ANSA) - CATANIA, 11 FEB - "Il problema sul voto utile è una polemica inutile, perché oggi in un sistema sostanzialmente proporzionale e ciascuno viene rappresentato dalle forze che condividono le idee. Non c'è un sistema maggioritario che prende il sopravvento. Per noi il voto utile è quello che si dà a Liberi e uguali perché rappresenta le idee per cui vale la pena vivere e costruire un Paese diverso". Lo ha detto il leader di Leu, Pietro Grasso, incontrando i giornalisti a Catania.
    "Noi siamo per un grande radicale cambiamento - ha aggiunto - se non si inizia a mettere un mattoncino per fare le fondamenta per la costruzione di una casa non si potrà arrivare a questo obiettivo. Noi chiediamo ai cittadini di mettere un mattoncino e di sentirsi partecipe della costruzione di questo nuovo che noi vogliamo costruire".

   "Il voto delle Regionali in Sicilia - ha affermato - ha riportato indietro l'isola verso problemi mai risolti, come l'acqua e i rifiuti, che sono gravi, ma da 20 anni. Siamo una regione che è sempre nell'emergenza, se piove ci sono le frane se non piove c'è la siccità. Abbiamo mancanza di investimenti. E i fondi Ue non si spendono, e forse ci vorrebbe una regia nazionale". Secondo Grasso "manca nella campagna elettorale il tema del Mezzogiorno", eppure, sottolinea, "se riparte il Mezzogiorno riparte tutto il Paese, non può essere - ha aggiunto - soltanto un serbatoio di voti e un posto dove portare i prodotti realizzati al Nord, non può essere un vuoto a perdere da richiamare alle armi quando serve il consenso...". 
   "Da tempo, con atti legislativi - ha sottolineato Grasso -  il Pd ha abbandonato quella che è una politica di sinistra. Nel momento in cui fa una legge come il Job act che diminuisce le tutele e la dignità del lavoro, annullando l'articolo 18, non protegge i lavoratori. Una politica di sinistra avrebbe fatto sì che, i 6 miliardi di euro l'anno usati per dare incentivi fiscali alle imprese li fossero utilizzati per interventi strutturali che garantivano lavoro stabile e sicuro". 

   "C'è una diversità e una separazione" con il Pd, e "ci sentiamo noi di interpretare oggi realmente i valori della sinistra e vogliamo, attraverso quei valori, ricostruire un Paese più giusto e più equo". Lo ha detto il leader di Liberi e uguali, Pietro Grasso, incontrando i giornalisti a Catania. Aggiungendo che, dopo il voto, "tutti quelli che interpreteranno i valori che noi proponiamo su eguaglianza e libertà e di sinistra, ci troveranno pronti a dialogare per potere andare avanti". "Noi - ha aggiunto - siamo un'alternativa progressista di sinistra di governo e ci proponiamo come tali in un sistema di rappresentanza come previsto dalla Costituzione". 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere