Fondi Ue per casa vacanza, sequestro Gdf

200mila euro per B&b, i due proprietari sono dell'Emilia Romagna

(ANSA) - ISPICA (RAGUSA), 11 GEN - Avrebbero usufruito di 200mila euro di fondi dell'Unione europea per "eseguire un'ampia ristrutturazione" di un loro "rudere di pregio ad Ispica" per trasformarlo in un B&b, ma in realtà veniva utilizzata come casa per le vacanze personali. E' l'accusa contestata ai due proprietari dell'immobile, residenti in Emilia Romagna, dalla guardia di finanza di Ragusa che, su delega della Procura, sta eseguendo un decreto di sequestro conservativo nei confronti di una società ispicese, operante nel settore ricettivo. Il provvedimento è della Corte dei conti. Le indagini della Guardia di Finanza hanno consentito di constatare che, sebbene il soggetto giuridico richiedente il finanziamento e riconducibile ai proprietari dell'immobile, avesse percepito 160 mila euro del contributo europeo ed avesse ultimato i lavori di ristrutturazione nel 2015, non avrebbe avviato l'attività di "bed and breakfast". La struttura sarebbe stata invece utilizzata dai proprietari come dimora per le vacanze estive.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Avv. Santo Spagnolo - Studio Legale Spagnolo e associati

Studio legale Spagnolo e associati: Il “Le Fonti award” come miglior team 2017.

Avvocato Santo Spagnolo: “lavorare in sinergia è la nostra forza”.


Dott. Italo Garigale

Studio di chirurgia estetica Garigale: I laser frazionati: l’ultima frontiera della medicina estetica.

Dottor Italo Garigale: la nuova tecnica di ispirazione indiana permette interventi mini invasivi e tempi di recupero record.


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere