De Luca assolto per sacco Fiumedinisi

Era accusato tentativo concussione, abuso d'ufficio e falso

(ANSA) - PALERMO, 10 NOV - Il deputato regionale del Centrodestra Cateno De Luca è stato assolto dal tribunale di Messina perchè il fatto non sussiste. Era accusato di tentativo di concussione, abuso d'ufficio e falso in atto pubblico per il cosiddetto sacco di Fiumedinisi. De Luca è agli arresti domiciliari da mercoledì scorso per evasione fiscale. Alla lettura della sentenza c'e' stato un boato delle urla di gioia da parte di circa 150 persone, che stavano dentro e fuori l'aula del tribunale di Messina, che hanno così accolto la notizia dell'assoluzione. Il procedimento per cui era sotto processo De Luca cominciò per presunti reati commessi tra il 2004 e il 2010 all'interno di un programma di opere di riqualificazione urbanistica e incentivazione dell'occupazione (contratto di quartiere II) a Fiumedinisi (Me), comune di cui era sindaco. De Luca venne arrestato nel giugno 2011.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Filippo Sirchia - Target Agenzia Investigativa

Agenzia Investigativa Target di Siracusa: L’utilità di un ruolo a difesa e tutela delle aziende

La protezione preventiva contro il falso o la frode alla base del successo di un’attività.



Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere