Omicidio Calascibetta, killer confessa

Verifica su attendibilità fonte, si cerca arma

(ANSA) - PALERMO, 9 NOV - Ci sarebbe una svolta nelle indagini sull'omicidio del boss palermitano Giuseppe Calascibetta, assassinato il 19 settembre del 2011 nel quartiere Oreto, a Palermo. Un uomo avrebbe confessato alla polizia di aver fatto parte del commando che uccise il capomafia. La Squadra Mobile, guidata da Rodolfo Ruperti, sta cercando di trovare riscontri per verificare la credibilità della fonte. Ex capo mandamento della cosca di Santa Maria Di Gesù, Calascibetta è stato condannato a dieci anni per la strage in cui fu ucciso il giudice Paolo Borsellino. Il "testimone" avrebbe cominciato a collaborare con gli inquirenti svelando i particolari di un agguato finora irrisolto, e avrebbe indicato una zona in cui ricercare l'arma usata.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Filippo Sirchia - Target Agenzia Investigativa

Agenzia Investigativa Target di Siracusa: L’utilità di un ruolo a difesa e tutela delle aziende

La protezione preventiva contro il falso o la frode alla base del successo di un’attività.



Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere