Danni a neonato, condannata Asp

Alla vittima, quando sarà maggiorenne, anche 677 euro al mese

(ANSA) - CANICATTI' (AGRIGENTO), 9 NOV - L'Asp di Agrigento è stata condannata dal giudice monocratico civile a pagare un risarcimento danni di 865 mila euro più spese legali e al bambino, vittima del presunto caso di malasanità, un vitalizio di 677 euro al mese al decorrere dall'agosto 2023 quando compirà 18 anni divenendo così maggiorenne. La sentenza di primo grado si riferisce alla vicenda dell'agosto 2005 nel reparto di Ostetricia e Ginecologia dell'ospedale civile "Barone Lombardo" di Canicattì (Ag) dove venne alla luce il bambino, che oggi ha dodici anni, che durante la nascita riportò danni cerebrali gravi ed irreversibili a causa di una "condotta negligente e poco prudente dei medici del reparto".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Filippo Sirchia - Target Agenzia Investigativa

Agenzia Investigativa Target di Siracusa: L’utilità di un ruolo a difesa e tutela delle aziende

La protezione preventiva contro il falso o la frode alla base del successo di un’attività.



Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere