Operai morti in cisterna, due indagati

I funerali si svolgeranno domani a Naro, nell'Agrigentino

(ANSA) - AGRIGENTO, 10 OTT - Nell'inchiesta per la morte di due operai ieri nella cisterna del "sovrappieno" della diga Furore di Naro (Agrigento), sono indagati il dirigente regionale del dipartimento acque e rifiuti, Gaetano Valastro, e il titolare della ditta che si occupa della manutenzione degli impianti della diga Furore, Francesco Mangione. A coordinare l'inchiesta è il sostituto procuratore Salvatore Vella.
    L'indagine, al momento, ruota su un unico fulcro: il montacarichi utilizzato che non era idoneo - stando a quanto è stato accertato da investigatori e inquirenti - a trasportare persone. Sulla pedana, invece, sono saliti Francesco Gallo di Naro e Gaetano Cammilleri di Favara. Il montacarichi ha ceduto e i due tecnici sono precipitati, facendo un volo di circa 32 metri, dentro il "sovrappieno", una vasca a forma di imbuto utilizzata per lo stoccaggio delle acque. I funerali si svolgeranno domani, alle 16, alla chiesa di Sant'Agostino di Naro (Ag)

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Avv. Santo Spagnolo - Studio Legale Spagnolo e associati

Studio legale Spagnolo e associati: Il “Le Fonti award” come miglior team 2017.

Avvocato Santo Spagnolo: “lavorare in sinergia è la nostra forza”.


Dott. Italo Garigale

Studio di chirurgia estetica Garigale: I laser frazionati: l’ultima frontiera della medicina estetica.

Dottor Italo Garigale: la nuova tecnica di ispirazione indiana permette interventi mini invasivi e tempi di recupero record.


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere