Picchiò un 61enne poi morto per infarto, arrestato

25enne russo, accusava vittima del furto portafogli fidanzata

 Un 25enne russo, Nikita Gromokov, originario di Mosca, ma che ha anche passaporto italiano, è stato fermato da carabinieri nell'ambito delle indagini della morte di Angelo Leonardi, di 61 anni, deceduto in ospedale per un infarto due ore dopo essere stato pestato vicino alla stazione ferroviaria di Acireale.

Il provvedimento è stato emesso dalla Procura di Catania e ipotizza il reato di omicidio preterintenzionale aggravato. Secondo indagini dei carabinieri, basate sulla visione di immagini di sistemi di videosorveglianza della zona e su ricostruzioni di testimoni, Gromokov avrebbe incontrato fortuitamente la vittima vicino la stazione ferroviaria di Acireale e lo ha accusato di avere sottratto il portafoglio della sua compagna. Ne è scaturita una lite durante la quale il 25enne ha colpito con calci e pugni, a più riprese, il 61enne. Subito dopo il russo, la sua fidanzata e un'amica sono saliti su un treno diretto a Messina, da dove hanno poi raggiunto Milazzo, dove i tre sono residenti.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Filippo Sirchia - Target Agenzia Investigativa

Agenzia Investigativa Target di Siracusa: L’utilità di un ruolo a difesa e tutela delle aziende

La protezione preventiva contro il falso o la frode alla base del successo di un’attività.



Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere