Droga: sgominato traffico Albania-Italia

Sequestrati 1.000 kg marijuana e armi, 61 indagati da Pm Catania

(ANSA) - RAGUSA, 6 GIU - Un'operazione antidroga, coordinata dalla Procura distrettuale di Catania, eseguita da squadra mobile di Ragusa e guardia di finanza di Como, ha sgominato un traffico internazionale di marijuana dall'Albania con ingenti quantitativi di sostanze stupefacenti destinate a 'piazze di droga' in Italia. Nell'inchiesta, denominata 'Balkan', ci sono 61 indagati: 37 albanesi e 24 italiani. La Procura etnea ritiene di avere "inciso sull'intera filiera dell'organizzazione transnazionale azzerandone i vertici". Durante le indagini, avviate nel 2012, sono stati eseguiti diversi blitz, in più città italiane: il più importante polizia di Stato di Ragusa e guardia di finanza di Como l'hanno eseguito a Catania, con il sequestro di 1.000 chili di marijuana e di armi utilizzate dai custodi per proteggere la droga. Le indagini della squadra mobile e delle Fiamme gialle erano state avviate separatamente e sono state riunite in un unico fascicolo che ha portato all'individuazione dei fornitori albanesi. 

   Per i 61 indagati la Procura distrettuale di Catania ha già depositato al Gip la richiesta di rinvio a giudizio per traffico internazionale di sostanzestupefacenti. Durante le indagini la squadra mobile di Ragusa ha registrato oltre 50.000 intercettazioni, telefoniche e ambientali, ricostruendo dinamiche e gerarchie dell'organizzazione che importava grandi quantitativi di droga, per un fatturato da diversi milioni di euro, in Sicilia, in particolare a Catania.L'iter giudiziario è stato complesso e lungo, con ricorsi in
più sedi giudiziarie, ha portato all'esecuzione, complessiva, di  13 arresti, mentre sei albanesi si sono resi nel frattempo irreperibili.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere