Lo Voi, non è giustizia a orologeria

''Tempi delle indagini e della politica sono diversi''

(ANSA) - PALERMO, 19 MAG - "I tempi delle indagini e della politica sono diversi e a volte possono crearsi sovrapposizioni temporali. Quando questo capita, comunque, in mancanza di una conoscenza precisa dei fatti, nessuno è autorizzato a parlare di giustizia a orologeria". Lo ha detto il procuratore di Palermo Francesco Lo Voi al termine della conferenza stampa sugli arresti per corruzione a Trapani. Ai domiciliari è finito il candidato sindaco Girolamo Fazio. "Se guardiamo l'origine e lo sviluppo di questa indagine e la sua rapidità - ha aggiunto - parlare di giustizia a orologeria è affrettato e ingeneroso".
    Quanto alla richiesta di soggiorno obbligato fatta ieri dalla dda di Palermo nei confronti del senatore Antonio D'Alì, concorrente di Fazio nella corsa a sindaco, "la sentenza di appello dalla quale sono stati tratti elementi importanti per la definizione della proposta è stata depositata il 14 aprile scorso. La preparazione di un provvedimento in tempi così brevi risponde da sola a qualunque obiezione".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Filippo Sirchia - Target Agenzia Investigativa

Agenzia Investigativa Target di Siracusa: L’utilità di un ruolo a difesa e tutela delle aziende

La protezione preventiva contro il falso o la frode alla base del successo di un’attività.



Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere