Cultura: festival letterature migranti a Palermo ad ottobre

(ANSA) - PALERMO, 17 MAG - La musica protagonista del Festival delle Letterature migranti, che si terrà a Palermo dal 4 all'8 ottobre 2017, con il pianista iraniano Ramin Barami, costretto a emigrare a 11 anni dal suo Paese natale dopo l'avvento del regime di Khomeyni, trovando rifugio in Italia.
    L'annuncio è arrivato nel corso di un incontro organizzato nel museo Pasqualino a Palermo dal titolo Verso il festival del Letterature Migranti "Le migrazioni fisiche e le migrazioni immateriali. I diversi linguaggi narrativi e artistici.
    Contaminazioni per raccontare il Contemporaneo", al quale hanno partecipato il giornalista e direttore artistico del Festival Davide Camarrone, e i componenti del comitato del Festival Dario Oliveri, Andrea Inzerillo, Agata Polizzi e lo scrittore Giorgio Vasta. Nel corso dei quattro giorni della manifestazione, giunto alla terza edizione, tanti gli appuntamenti in programma ai quali gli organizzatori stanno lavorando.
    "Questo è un festival generalista, che intende leggere la realtà contemporanea attraverso il fenomeno delle migrazioni, che parla al Mediterraneo - ha detto il direttore artistico Davide Camarrone - e che vuole fornire una griglia di interpretazione del contemporaneo attraverso la letteratura, in un momento storico che da un lato offre moltissimi strumenti di informazione ma dall'altro pochi strumenti di comprensione".
    "Stiamo lavorando - ha aggiunto lo scrittore Giorgio Vasta - a delineare il programma, il Festival sarà articolato in diverse sezioni e sottosezioni".(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere