Baby prostituta,tra clienti un avvocato

Ex arrestato per sfruttamento, ragazza si rivolge a inquirenti

(ANSA) - PALERMO, 18 MAR - Tra i clienti della baby squillo di 16 anni su cui ha indagato la Procura di Palermo, che oggi ha arrestato il fidanzato trentenne Dario Nicolicchia accusato di avere convinto la ragazza a prostituirsi, c'erano un avvocato, un poliziotto, un dentista, un commerciante e un ristoratore palermitano. Sono tutti indagati per favoreggiamento della prostituzione. La giovane si incontrava con i clienti anche negli studi dei professionisti e si faceva chiamare Noemi. Nella pagina web creata da Dario Nicolicchia c'erano mille contatti. "Il primo incontro l'ho avuto con un avvocato, siamo andati in un piccolo appartamento in via Ugo La Malfa", ha raccontato agli investigatori dopo aver deciso di rivolgersi alla polizia. La prima volta per la prestazione Nicolicchia aveva concordato il prezzo di 200 euro. Con l'avvocato la prostituta sedicenne si sarebbe vista 25 volte. La ragazza, però, un giorno ha raccontato tutto alla madre ed è iniziata così l'inchiesta.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere

Progetto Caltanissetta e Caserta sicure e moderne