Teatro: 'Scene d'interni dopo il disgregamento dell'Ue'

In programma al Libero a Palermo da domani a sabato prossimi

(ANSA) - PALERMO, 16 MAR - "Due persone costrette a stare chiuse in casa perché ricercate dalle autorità. Si pensa siano tra i principali responsabili della fine dell'Europa Unita.
    Infatti, a seguito del disgregamento dell'Unione Europea, arrivato per alcuni in maniera imprevedibile, per altri invece ampiamente previsto, assistiamo, all'interno di questa casa, a come la vita sia costretta a modificarsi giorno dopo giorno". E' questa la trama di "Scene d'interni dopo il disgregamento dell'Unione Europea", un atto unico di Michele Santeramo, regia di Michele Sinisi, in scena con Elisa Benedetta Marinoni. Le luci sono di Alice Mollica, le scenografie di Federico Bancalani. Una produzione Bottega Rosenguild, Teatrino dei Fondi con Pierfrancesco Pisani produzioni. Andrà in scena domani, con repliche sino a sabato alle ore 21.15, al Teatro Libero di Piazza Marina. "Tutto comincia pochi giorni dopo l'avvenuto disgregamento, quindi i due protagonisti saranno lì oltre che a reinventarsi la vita e a cercare una versione credibile che eviti loro una condanna - racconta lo spettacolo -. Ma saranno anche intenti a discutere di come sia successo, di quali siano state le cause, di quali i campanelli d'allarme che nessuno ha voluto cogliere. Si scoprirà che uno dei due non aspettava altro che l'unione europea finalmente finisse di essere considerata tale, e si ritornasse a guardare ciascuno al proprio Paese e ai propri problemi". "Non solo: lui è davvero tra i responsabili principali della caduta dell'Unione. -prosegue - Questa rivelazione avrà conseguenze inevitabili nella relazione tra i due, perché non potranno più esimersi dal raccontarsi la verità". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere

Progetto Caltanissetta e Caserta sicure e moderne