Duplice omicidio: accertamenti su armi

Tecnici Amap smentiscono furto acqua da parte coniugi fermati

(ANSA) - PALERMO, 11 MAR - Cominceranno domani gli accertamenti tecnici irripetibili sulle armi e sui reperti sequestrati dopo l'omicidio di Vincenzo Bontà e Giuseppe Vela, uccisi giovedì scorso in via Falsomiele a Palermo. I controlli verranno effettuati nel Gabinetto della Scientifica a San Lorenzo a Palermo. L'avvocato Aldo Caruso che difende i coniugi Carlo Gregoli e Adele Velardo, indagati per l'omicidio, ha nominato come consulenti tecnici Francesco Matranga, ex funzionario della polizia scientifica e Anna Rita Costantino, criminologa. Saranno loro a seguire queste fasi di indagini. "I miei assistiti si professano innocenti e alla luce di quanto emergerà chiederemo che saranno sentiti dalla procura", dice l'avvocato Aldo Caruso". Tra le piste seguite c'è quella della lite nata dopo la scoperta di Bontà che Gregoli si era allacciato abusivamente alla sua utenza idrica. I controlli effettuati dai tecnici dell'Amap hanno però smentito l'allaccio illegale.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere