Taglio 127,8mln Sanità, bilancio 'salvo'

Mutuo a carico fondo sanitario. Digiacomo (Pd), norma gravissima

(ANSA) - PALERMO, 29 FEB - La maggioranza, nonostante diversi distinguo, tiene in aula, anche grazie ai voti di parte delle opposizioni ma non del M5s, e 'salva' il bilancio della Regione.
    L'Ars infatti ha approvato, con voto nominale (49 favorevoli, 19 contrari e 4 astenuti), l'articolo 7 della finanziaria: la norma taglia 127,8 milioni alla sanità, mettendo a carico del fondo sanitario la rata del mutuo acceso qualche anno fa per coprire i debiti cumulati dal sistema (da quest'anno in utile), finora coperto con fondi del bilancio. La norma è passata con non pochi mal di pancia anche all'interno della maggioranza. Tra i deputati contrari, anche se aveva annunciato il suo voto a favore, il presidente della commissione Sanità dell'Ars, Pippo Digiacomo (Pd): "Questa norma può aprire derive incontrollabili - ha detto - significa bypassare la rinegoziazione col governo centrale della quota di compartecipazione alla spesa sanitaria per finanziare società fallite. E' molto grave".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere

Progetto Caltanissetta e Caserta sicure e moderne