Sedicenne morta a Messina, due arrestati

Ilaria Boemi morì in spiaggia dopo aver preso Mdma

(ANSA) - MESSINA, 23 FEB - Due persone sono state arrestate dalla Polizia nell'ambito delle indagini sulla morte di Ilaria Boemi, la sedicenne deceduta a Messina il 10 agosto scorso sul lungomare del "Ringo" dopo avere assunto droga sintetica. Secondo la ricostruzione degli investigatori, è un trentunenne messinese ad avere venduto l' Mdma, che ha provocato la morte per arresto cardio-circolatorio della giovane. L'altro arrestato è un quarantenne accusato anche di violenza sessuale oltre che di cessione di sostanze stupefacenti a minore. Nei mesi scorsi erano state arrestate anche tre ragazze, due minorenni e una maggiorenne, che sarebbero state coinvolte nella cessione della sostanza stupefacente. Le persone arrestate stamani dalla polizia a Messina sono Giuseppe Restuccia, 31 anni, accusato di aver venduto l'ecstasy che si è poi rilevata fatale per Ilaria Boemi, e Piero Triscari, 40 anni. A quest'ultimo, oltre lo spaccio di droga viene contestata anche la violenza sessuale nei confronti di due ragazze minorenni, entrambe amiche di Ilaria.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere