A Gela da Inghilterra pezzi antica nave

Dopo restauro, erano parte imbarcazione greca

(ANSA) - GELA (CALTANISSETTA), 18 FEB - Dopo 28 anni di attesa, Gela ha ricevuto ed esposto nel proprio museo archeologico regionale i pezzi restaurati del relitto della nave greca risalente al VI sec. a.C., scoperta nel 1988 da due sub nel mare di contrada Bulala, a est di Gela, unica testimonianza al mondo di fasciame a incastro legato da fibre vegetali.
    I reperti, recuperati nel 2008 e trattati chimicamente in Inghilterra per il processo di desalinizzazione, sono contenuti in 44 casse, ma solo una parte è fruibile ai visitatori, per soli tre giorni (fino al 20 febbraio) per motivi di fragilità.
    Una mostra, quella inaugurata oggi, "che non avrei mai permesso - ha detto il sovrintendente ai beni culturali di Caltanissetta,Lorenzo Guzzardi - se non fosse stato attivato un delicato sistema di climatizzazione", realizzato grazie al contributo di 130 mila euro erogato dall'Eni, attingendo al fondo di compensazione istituito in favore del Comune di Gela dopo la firma del protocollo d'intesa sul petrolchimico".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Avv. Santo Spagnolo - Studio Legale Spagnolo e associati

Studio legale Spagnolo e associati: Il “Le Fonti award” come miglior team 2017.

Avvocato Santo Spagnolo: “lavorare in sinergia è la nostra forza”.


Dott. Italo Garigale

Studio di chirurgia estetica Garigale: I laser frazionati: l’ultima frontiera della medicina estetica.

Dottor Italo Garigale: la nuova tecnica di ispirazione indiana permette interventi mini invasivi e tempi di recupero record.


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.