Rai: Sambuca in festa per Scuolabus Mezzogiorno in famiglia

Consegnato il premio messo in palio dalla trasmissione tv

(ANSA) - SAMBUCA DI SICILIA (AGRIGENTO), 7 SET - Grande festa ieri sera a Sambuca di Sicilia per l'arrivo dello Scuolabus vinto dalla squadra del paese che ha partecipato al programma Mezzogiorno in famiglia su Rai2, aggiudicandosi il titolo di campione d'Italia. Il pullmino Fiat di colore giallo, con le insegne della trasmissione televisiva, è stato guidato fino al Piazzale della Bammina, ad Adragna, dal sindaco di Sambuca, Leo Ciaccio, che ha ringraziato tutta la cittadinanza per avere contribuito al successo dell'iniziativa. Oltre ai giovani che hanno partecipato ai giochi negli studi televisivi di Roma e nella piazza del paese, durante i collegamenti in diretta, sono state infatti circa 250 le persone coinvolte nell'organizzazione dell'evento: dagli artigiani alle casalinghe del paese, dagli artisti locali alle maestranze comunali. Per tutti loro il sindaco ha avuto parole di ringraziamento, sottolineando l'importanza che la trasmissione, vista da milioni di telespettatori, ha avuto per l'immagine turistica del paese. Il sindaco ha anche ricordato il prossimo appuntamento televisivo che attende Sambuca: ad autunno rappresenterà infatti i borghi più belli della Sicilia nella trasmissione di Rai3 Alla falde del Kilimingiaro, che nelle edizioni passate ha visto il successo dei comuni di Ganci e Montalbano Elicona.
    Nel corso della serata, che è stata condotta da Pino Guzzardo, sono saliti sul palco tutti i protagonisti dell'avventura di Mezzogiorno in Famiglia: i cantanti Concetta Montalbano, Giorgio Arbisi e Vincenzo La Cascia, i ballerini della Royal Dance Rita La Sala e Nino Barbera, e tutti i giovani che hanno preso parte alla trasmissione. A cominciare da Agostino Cipolla, protagonista indiscusso di uno dei giochi, e da Serena Guzzardo, che è riuscita a superare la difficile prova finale della doccia facendo fermare il cronometro al limite dei due decimi di secondo e regalando a Sambuca una vittoria al cardiopalmo. Momenti di intensa commozione quando è stata ricordata un'altra componente della squadra, Marika Sacco, 21 anni, vittima di un incidente stradale. A lei il sindaco e tutti i ragazzi di Sambuca hanno voluto dedicare la vittoria.(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere