Risolto il mistero degli incendi a Caronia, erano dolosi

Appiccati per ottenere aiuti economici. In manette un giovane, avviso di garanzia al padre.

E' agli arresti domiciliari un ventiseienne di Caronia (ME), Giuseppe Pezzino, mentre il padre, Nino, ha ricevuto un avviso di garanzia. Sono accusati degli incendi inspiegabili nella frazione di Canneto di Caronia. I roghi dello scorso anno seguivano quelli del 2004.
    Nei casi recenti gli incendi sarebbero stati appiccati dal giovane con la complicità del padre, presidente del comitato di residenti che chiedeva aiuti economici per i cittadini colpiti dalla calamità.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere

Progetto Caltanissetta e Caserta sicure e moderne