• Tangenti, arrestato presidente Camera di commercio di Palermo: intascava una mazzetta

Tangenti, arrestato presidente Camera di commercio di Palermo: intascava una mazzetta

Roberto Helg stava prendendo 100 mila euro da un ristoratore

Roberto Helg, presidente della Camera di commercio e vicepresidente della Gesap, la società che gestisce l'aeroporto di Palermo, è stato arrestato ieri mentre intascava una tangente di 100 mila euro da un ristoratore, affittuario di uno spazio dell'aeroporto, che si era rivolto a lui per la proroga del contratto. 

Il ristoratore si era rivolto a Helg per ottenere condizioni favorevoli sulla proroga triennale del contratto d'affitto. La richiesta e la consegna del denaro sono state integralmente monitorate dalla polizia giudiziaria. L'accusa per Helg è di estorsione aggravata: ha prospettato al commerciante le difficoltà dell'operazione di rinnovo se non supportata dal suo intervento e dal pagamento di 50 mila euro in contanti e di 10 mila euro al mese per 5 mesi, con il contestuale rilascio, come garanzia dell'impegno, di un assegno in bianco del residuo importo di 50 mila euro.

Al sopraggiungere della polizia giudiziaria nella stanza di Helg attorno alle 17 di ieri, il presidente della camera di commercio aveva già ricevuto e messo in tasca l'assegno; sulla sua scrivania c'era anche una busta con 30 mila euro in contanti. Interrogato dai magistrati della Procura, Helg ha fatto ammissioni sulle quali sono in corso indagini.

CASO HELG, IMMAGINI DI ARCHIVIO DA VISTA AGENZIA TELEVISIVA PARLAMENTARE

    Roberto Helg, presidente della Camera di commercio e vicepresidente della Gesap, arrestato mentre intascava una tangente di 100 mila euro, ha approvato insieme alla giunta camerale il piano triennale di prevenzione della corruzione. La camera di commercio, infatti, ''ai sensi del proprio Statuto promuove la cultura della legalità come condizione necessaria per la crescita economica, in particolare, nel campo della lotta al racket delle estorsioni e dell'usura''. Helg è accusato di estorsione aggravata.

   "In tutta questa vicenda mi preme sottolineare l'importanza del fatto che un imprenditore abbia spontaneamente collaborato e deciso di denunciare" e che "in presenza di informazioni concrete la reazione dello Stato è tempestiva". Così il procuratore di Palermo, Francesco Lo Voi, ha commentato la vicenda dell'arresto di Roberto Helg

    ''Racket e usura potranno essere sconfitti solo se le vittime denunceranno e collaboreranno con le istituzioni'', ''Un apparato produttivo condizionato da pressioni e minacce non può produrre sviluppo, ma si mantiene in
una situazione di marginalità e produce un progressivo ed inesorabile impoverimento della società'', ''La Camera è impegnata in attività che promuovono la legalità'', ''Bisogna creare attorno a chi ha denunciato un circuito virtuoso di sostegno concreto e di solidarietà''. Sono alcune delle frasi pronunciate da Roberto Helg, presidente della Camera di commercio palermitana e vicepresidente Gesap,  alla manifestazione 2014 del decimo premio intitolato a Libero Grassi, imprenditore che disse ''no'' alla mafia delle estorsioni e venne trucidato davanti casa a Palermo.

Helg, l'ho fatto per bisogno, casa pignorata - "L'ho fatto per bisogno, mi hanno pignorato la casa": così il presidente della Camera di Commercio di Palermo Roberto Helg ha giustificato, nel lungo interrogatorio della scorsa notte, la richiesta di una mazzetta di centomila euro al titolare di una pasticceria che ha un locale all'aeroporto di Palermo. Helg è vicepresidente della Gesap, la società che gestisce lo scalo palermitano. L'indagato, arrestato in flagranza per estorsione aggravata, avrebbe negato per ore tentando di giustificare la presenza di 30 mila euro in contanti e di un assegno di 70 mila dell'imprenditore. Intorno alle due di notte, sentendo che gli inquirenti erano in possesso della registrazione della sua conversazione con la vittima all'atto della consegna dei soldi, ha deciso di ammettere la richiesta della tangente sostenendo di aver bisogno di soldi.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere

Progetto Caltanissetta e Caserta sicure e moderne