Spara a rivale amore,fermato paraplegico

Si inietta morfina per superare dolore e poi scatta l'agguato

(ANSA) - CATANIA, 21 GEN - Si è iniettato della morfina per superare il dolore e riuscire ad alzarsi dalla sedia a rotelle sulla quale da tempo è costretto, è uscito di casa ha percorso un po' di strada a piedi e ha sparato al 'rivale in amore', gambizzandolo. E' la ricostruzione della polizia di Stato dell'agguato a San Giovanni la Punta avvenuto il 15 gennaio scorso in cui è rimasto ferito a gli arti inferiori e a un braccio Francesco Pistone, di 53 anni. Agenti della squadra mobile della Questura di Catania hanno fermato l'autore del tentativo di omicidio: Filadelfio Pappalardo, di 43 anni, vicino di casa della vittima. L'uomo da anni soffre di una patologia che lo costringe a stare seduto su una sedia a rotelle.
   La ricostruzione della sparatoria è confermata anche da un video estrapolato da telecamere di sicurezza della zona. Il provvedimento di fermo è stato emesso dalla Procura di Catania ed è stato eseguito ieri sera. Pappalardo, già sottoposto agli arresti domiciliari per detenzione di armi, ha ammesso le proprie responsabilità e fatto ritrovare la pistola, una calibro 7,65, con la quale ha esploso i quattro colpi che hanno centrato Pistone.      L'indagato ha spiegato che il movente ha uno sfondo "personale" e sarebbe "legato a una relazione con una donna".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere