Mostre: Termini Imerese ricorda scultore Filippo Sgarlata

Fino al 12 luglio percorso museale e apertura Casa Museo

(ANSA) - PALERMO, 10 MAG - Si inaugura oggi l'itinerario museale "Percorso d'autore: la vita, le opere e il pensiero di Filippo Sgarlata", nel museo Civico "Baldassare Romano" di Termini Imerese (Palermo). L'itinerario, che gode del patrocinio dell'assessorato regionale ai Beni Culturali e all'Identità Siciliana, oltre che del Comune di Termini e del Museo, coinvolgerà le sale del Museo Civico, la sala municipale "Vincenzo La Barbera" e anche la Casa Museo dell'artista che sarà aperta al pubblico per l'intero periodo dell'iniziativa, in programma fino al 12 luglio. Filippo Sgarlata (Tunisi, 24 novembre 1901- Termini Imerese 15 settembre 1979) è stato uno dei più grandi medaglisti dell'età contemporanea e fu, tra le tante cose, scelto per l'ideazione della porta mariana della Cattedrale di Palermo che aprì i battenti nel maggio 1961, opera voluta dal cardinale Ruffini, espressione della consacrazione del popolo siciliano alla Madonna. Sono da attribuire allo scultore anche i quattro pannelli per l'Annunziata di Caccamo e il bassorilievo per la Cattedrale di Altavilla Milicia. Negli stessi anni lo scultore accolse prestigiose commissioni di medaglie commemorative, come quella per la celebrazione dell'Unità d'Italia e il medagliere per la Repubblica di San Marino. Da diversi mesi gli eredi dell'artista, rappresentati dal nipote Fabio Sgarlata, hanno aperto le porte della casa ai tre curatori dell'itinerario museale: Sergio D'Amore, artista d'arte contemporanea, Donatella Battaglia, storica e archivista e Roberto Fiorellino, esperto di turismo culturale. In seguito a un meticoloso lavoro sono stati ritrovati manufatti di importanza storica che raccontano le varie committenze artistiche, documentando i contatti che l'artista ebbe con istituzioni e personaggi, nazionali e internazionali. Si potrà visitare anche l'abitazione dell'artista, luogo che fu rifugio e fonte d'ispirazione di Sgarlata e che svela molti aspetti della sua arte come bozzetti a matita embrionali, calchi in gesso opere finite considerate da molti critici d'arte una risorsa territoriale di grande prestigio nazionale e internazionale. Il prestigio dell'operato artistico di Sgarlata gli è valsa la partecipazione a importantissime manifestazioni quali, ad esempio: la Biennale di Venezia, la Biennale d'Arte Triveneta, l'Esposizione della Medalla Actual di Madrid, il Musée de la Chasse di Bruxelles. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere