Percorso:ANSA > Scienza&Tecnica > Terra &Poli > L'Europa si popolò sulla spinta dei cambiamenti climatici

L'Europa si popolò sulla spinta dei cambiamenti climatici

Nel picco dell'ultima Era glaciale, circa 25.000 anni fa

08 febbraio, 15:50
Uno dei resti umani che hanno permesso di ricostruire le migrazioni in Europa nell'ultima Era glaciale (fonte:Martin Frouz) Uno dei resti umani che hanno permesso di ricostruire le migrazioni in Europa nell'ultima Era glaciale (fonte:Martin Frouz)

La dispersione degli esseri umani moderni al di fuori dall'Africa fu unica, rapida e avvenne in Asia e in Europa circa 50.000 anni fa, sulla spinta di profondi cambiamenti climatici: e' quanto emerge dallo studio internazionale pubblicato su Current Biology. Il gruppo di ricerca europeo, guidato dai ricercatori Cosimo Posth e Johannes Krause, del Max Planck Institute di Jena e dell'Universita' di Tubingen, ha ricostruito il Dna che si trasmette solo per via materna (Dna mitocondriale) di 35 cacciatori-raccoglitori vissuti in Italia, Germania, Belgio, Francia, Repubblica Ceca e Romania tra 35.000 e 7.000 anni fa.

Secondo lo studio, cui hanno partecipato anche le Universita' di Firenze e Siena, il continente europeo fu popolato da individui con patrimonio genetico uguale a quello dei primi abitanti dell'Asia.
Durante il picco piu' freddo dell'ultima glaciazione, circa 25.000 anni fa, parte di questo patrimonio genetico scomparve. Piu' tardi, circa 14.500 anni fa, la popolazione europea sopravvissuta fu sostituita da un'altra di differente origine.

"Future analisi del Dna nucleare di questi individui europei cosi' come di nuovi reperti umani di diverse eta' e regioni geografiche, aiuteranno ad ottenere un'immagine piu' comprensiva", afferma Annamaria Ronchitelli, dell'Universita' di Firenze, che auspica sia possibile "caratterizzare con piu' precisione le conseguenze della ritrazione in rifugi climatici durante il periodo piu' rigido dell'ultima glaciazione e di identificare l'origine della successiva popolazione che arrivo' in Europa".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA