Percorso:ANSA > Scienza&Tecnica > Tecnologie > Una serra hi-tech per coltivare nello spazio

Una serra hi-tech per coltivare nello spazio

Sperimentata in Italia

04 gennaio, 14:31
Particolare della serra hi-tech per coltivare piante anche in ambienti ostili, come il suolo marziano (fonte: ENEA) Particolare della serra hi-tech per coltivare piante anche in ambienti ostili, come il suolo marziano (fonte: ENEA)

Una serra hi-tech, dotata di un sistema di illuminazione a Led per studiare il comportamento delle piante in ambienti chiusi, anche estremi come lo spazio, e sotto stress. La stanno sperimentando il Centro di Ricerche Enea di Portici, nell'ambito del progetto pubblico-privato Tripode, con l'obiettivo di riuscire a coltivare anche in ambienti privi delle caratteristiche fondamentali per la crescita. Per rendere possibili colture come in luoghi chiusi, dai fabbricati alle navette spaziali.

La serra hi-tech riesce a ricreare un microcosmo in laboratorio, riproducendo fedelmente l'ambiente sotterraneo ed aereo della pianta, ed è utile per ricerche in numerosi campi della biologia vegetale, per studiare la fisiologia e le malattie delle piante, o il modo in cui reagiscono agli attacchi dei parassiti. L'illuminazione a Led permette inoltre di fornire alle piante luce in lunghezze d'onda selezionate. I ricercatori stanno studiando, anche con l'utilizzo dell'elettronica organica (Oled), gli effetti di questo tipo di ambiente sulla crescita e sulle qualità nutrizionali delle piante.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA