Percorso:ANSA > Scienza&Tecnica > Tecnologie > Enigma & C

Enigma & C

A Milano una mostra sui 100 anni di Alan Turing

21 giugno, 15:44
La macchina Enigma (fonte: A.Nassiri-MUST) La macchina Enigma (fonte: A.Nassiri-MUST)

Un tuffo nel passato, tra le menti del controspionaggio britannico al tempo della Seconda Guerra Mondiale, per decifrare i dispacci nazisti criptati con la macchina 'Enigma': inizia così il viaggio alla scoperta di Alan Turing, il 'papa'' dei computer e dell'intelligenza artificiale, che con il suo genio aiuto' gli Alleati a violare i segreti dei tedeschi.
Sabato 23 giugno sarà celebrato con una mostra al Museo della scienza e della tecnologia Leonardo Da Vinci di Milano in occasione del centenario della sua nascita.

Matematico, crittografo, esperto di logica, filosofo, tecnologo visionario, Alan Turing è uno dei più importanti scienziati del XX secolo. ''Considerato il padre del moderno calcolo elettronico e dell'intelligenza artificiale, è stato il primo a formalizzare il concetto di algoritmo e di elaborazione dei dati'', spiega il curatore della mostra Luca Reduzzi.

''Durante la Seconda Guerra Mondiale - prosegue - Turing lavoro' per il controspionaggio inglese per il quale progetto' la 'Bomba', un elaboratore elettromeccanico di enorme complessita' con il quale fu possibile decifrare i dispacci nazisti criptati con la macchina Enigma''. E proprio con l'accensione di un esemplare originale della macchina Enigma si aprira' sabato la mostra temporanea dedicata alla storia del calcolo automatico, dalle prime macchine meccaniche fino ai moderni computer.

Il 'festeggiato' Turing sarà quindi circondato dai personaggi che hanno lasciato un'impronta indelebile in questo campo, fino ai piu' recenti Steve Jobs e Bill Gates. Si potranno ammirare, tra gli altri, i modelli delle macchine da calcolo meccaniche progettate da Pascal, Leibniz e Poleni fra la fine del XVII e l'inizio del XVIII secolo, e passando per la Millionaire, la mamma di tutte le calcolatrici inventata nel 1892, arrivare fino all'Apple Macintosh, il primo a introdurre nel 1984 l'interfaccia grafica 'a finestre' e il mouse di serie.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA