Percorso:ANSA > Scienza&Tecnica > Tecnologie > Un mini-naso elettronico imita l’olfatto umano

Un mini-naso elettronico imita l’olfatto umano

Si chiama Bond e parla anche italiano

28 giugno, 16:54
Il funzionamento del naso elettronico (fonte: Università del  Salento, gruppo coordinato da Lino Reggiani) Il funzionamento del naso elettronico (fonte: Università del Salento, gruppo coordinato da Lino Reggiani)
Correlati

Video

Imita l'olfatto dell'uomo il naso bioelettronico miniaturizzato messo a punto in Italia nell’ambito di un progetto europeo per rilevare la freschezza dei cibi, scoprire esplosivi, percepire odori che segnalano malattie. Il dispositivo si chiama Bond (Bioelectronic olfactory neuron device) ed è in fase di studio da parte di un gruppo di ricerca europeo al quale l'Italia partecipa con l'università del Salento, il Consorzio Nazionale Interuniversitario per le Scienze Fisiche della Materia (Cnism) e il Politecnico di Milano. Il progetto si basa su un gruppo di recettori olfattivi che appartengono alla famiglia delle proteine siglate Gpcr. "L'idea - ha spiegato Lino Reggiano, che coordina il gruppo dell'università del Salento - è realizzare un naso elettronico molto piccolo, dell'ordine di 10 millimetri per lato. Abbiamo già realizzato il prototipo e si è dimostrato in grado di captare circa 5.000 odori". A differenza dei nasi elettronici realizzati finora, che si basano su composti inorganici come l'ossido di zinco, prosegue Reggiani, il cuore del dispositivo sono le proteine Gpcr. Queste vengono prodotte in laboratorio e applicate ai sensori del naso elettronico: il loro compito è captare gli odori e segnalarli grazie a un preciso segnale elettrico, diverso per ogni odore.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati