Percorso:ANSA > Scienza&Tecnica > Spazio & Astronomia > Siglato a Roma accordo per il rover europeo ExoMars

Siglato a Roma accordo per il rover europeo ExoMars

Tra Esa e Thales per completamento missione Marte

17 dicembre, 17:27
Rappresentazione artistica del Trace Gas Orbiter (TGO) di ExoMars Rappresentazione artistica del Trace Gas Orbiter (TGO) di ExoMars

Il contratto della seconda fase di ExoMars, la missione europea che porterà su Marte un rover per cercare possibili tracce di vita è stato siglato ufficialmente oggi a Roma da David Parker, direttore Volo umano e Robotica dell'Agenzia Spaziale Europea (Esa), e Donato Amoroso, amministratore delegato di Thales Alenia Space Italia (Thales / Leonardo-Finmeccanica). La firma è avvenuta in occasione della presentazione alla stampa della mostra dedicata all'esplorazione di Marte.

"Cercheremo tracce di forme di vita"
Con l'arrivo su Marte del rover di ExoMars "faremo qualcosa che nessuno aveva mai fatto prima - ha detto Parker - esploreremo sotto la superficie marziana per cercare la presenza di tracce di forme di vita. In superficie, infatti, le radiazioni distruggono tutto ma qualcosa potrebbe esserci protetto nel terreno".

Stanziati oltre 200 milioni 
La firma di oggi, che stanzia gli oltre 200 milioni necessari al completamento, è l'ultima tappa prima del lancio della missione previsto nel 2020 e prosegue il lavoro iniziato con la prima fase di ExoMars che ha portato alla messa in orbita marziana della sonda Tgo e il test di discesa fallito del lander Schiaparelli. "La costanza e la tenacia di Esa e dell'Agenzia Spaziale Italiana (Asi) - ha spiegato Amoroso - ha dato garanzia e continuità al lavoro delle componenti industriali e ha consentito la prosecuzione di questa missione così sfidante e complessa alla ricerca di vita sul pianeta rosso".

"ExoMars è un programma irrinunciabile"
L'intero programma è il frutto della collaborazione di Esa, l'agenzia spaziale russa Roscosmos e Asi, e l'intera progettazione è sotto la guida di Thales Alenia Space Italia. "L'Italia - ha detto Roberto Battiston, presidente di Asi - che ha proposto e sostenuto questo programma, continua ad essere in prima. ExoMars è un programma irrinunciabile". "Marte - ha aggiunto l'amministratore delegato di Leonardo Finmeccanica - è la più bella avventura che oggi l'uomo possa pensare di fare e noi ci siamo coinvolti completamente".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA