Percorso:ANSA > Scienza&Tecnica > Spazio & Astronomia > Canyon di fuoco sul Sole, sciame di particelle verso la Terra

Canyon di fuoco sul Sole, sciame di particelle verso la Terra

Attesa tempesta magnetica modesta con bellissime aurore

07 novembre, 13:10
Eruzione solare del 7 novembre 2016 (fonte: NASA/Solar Dynamics Observatory) Eruzione solare del 7 novembre 2016 (fonte: NASA/Solar Dynamics Observatory)
Correlati

Il Sole è ancora vivace: un'eruzione simile a un canyon di fuoco ha scagliato verso la Terra uno sciame di particelle che dovrebbe arrivare l'8 novembre. L'impatto potrebbe innescare una tempesta magnetica di intensità modesta, che non è una minaccia per satelliti e comunicazioni radio, ma potrebbe accendere spettacolari aurore nei cieli polari. L'eruzione è stata osservata dal telescopio solare della Nasa Sdo (Solar Dynamics Observatory).

L'eruzione è stata catturata dal telescopio Nasa
Nelle immagini e nel video si vede chiaramente un filamento di plasma diventare instabile, sollevarsi attraverso la parte più esterna dell'atmosfera del Sole, cioè la corona, e generare una esplosione che ha aperto uno squarcio incandescente esteso per oltre 200.000 chilometri. Il telescopio ha catturato anche gli attimi in cui i frammenti dell'esplosione si sono allontanati dal Sole e hanno generato una nube di particelle diretta verso la Terra.

Attesa una tempesta magnetica
Secondo i calcoli dell'Agenzia americana per l'atmosfera e gli oceani (Noaa), lo sciame potrebbe colpire il nostro pianeta domani 8 novembre e l'impatto potrebbe innescare una tempesta magnetica modesta, di classe G1, nella scala compresa tra 1 e 5. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA