Percorso:ANSA > Scienza&Tecnica > Spazio & Astronomia > Risolto il 'mistero' delle nebulose planetarie

Risolto il 'mistero' delle nebulose planetarie

Le loro forme e colori insoliti 'plasmati' da coppie di stelle

20 settembre, 14:47
La nebulosa Homunculus (fonte: Nathan Smith (Università della California, Berkeley e NASA) La nebulosa Homunculus (fonte: Nathan Smith (Università della California, Berkeley e NASA)

Scoperto il segreto delle forme insolite e dei colori delle nebulose planetarie: il loro 'scultore' è in moltissimi casi una coppia di stelle, che ruotano così velocemente l'una intorno all'altra da avere la stessa atmosfera. Il risultato, che conferma un'ipotesi fatta 40 anni fa, è frutto del lavoro dei ricercatori coordinati da Todd Hillwig, della Valparaiso University nell'Indiana, e in via di pubblicazione sulla rivista Astrophysical Journal.

Le nebulose planetarie sono una sorta di 'cadavere stellare', perchè sono formate dal gas e dagli strati più esterni espulsi da una stella morente, quando si riduce e compatta per trasformarsi in una nana bianca. Ci sono più di un migliaio di nebulose planetarie, ma poche hanno la forma sferica e semplice che ci si aspetterebbe dai rantoli di una stella solitaria. Più spesso somigliano a delle clessidre o delle farfalle.

Perché un sistema binario produca quella forma, bisogna che l'asse maggiore della nebulosa punti nella stessa direzione dell'asse attorno a cui orbitano le stelle. Così i ricercatoris i sono messi a cercare delle nebulose planetarie con stelle binarie al centro dove entrambi gli assi potessero essere misurati. Alla fine sono riusciti a identificare otto sistemi con queste caratteristiche.

"Otto non sembrano tante, ma una volta che abbiamo il dato, diventa molto convincente che ci sia davvero una connessione - commenta Hillwig -. C'è solo una possibilità su un milione che tutti i sistemi si siano allineati". Per Noam Soker, dell'Istituto di tecnologia di Haifa, si tratta di un grande risultato, "che ci dice che ciò che forma e plasma una nebulosa planetaria è un sistema binario".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA