Percorso:ANSA > Scienza&Tecnica > Spazio & Astronomia > Nasce la banca dati italiana del 'meteo spaziale'

Nasce la banca dati italiana del 'meteo spaziale'

Per raccogliere i dati e utilizzarli per nuove applicazioni

16 febbraio, 15:52
Rappresentazione artistica di tempesta solare che libera un flusso di particelle verso la Terra (fonte: NASA) Rappresentazione artistica di tempesta solare che libera un flusso di particelle verso la Terra (fonte: NASA)

Nasce la prima banca dati italiana per le previsioni 'meteo' spaziali: uno strumento sviluppato dal dipartimento di Fisica dell'università di Tor Vergata e presentato al primo Space Weather day, organizzato a Roma, nella sede dell'Agenzia Spaziale Italiana (Asi).

"Il Sole non ha un'attività costante - ha spiegato il fisico Francesco Berrilli, uno dei responsabili scientifici del progetto - ma può variare improvvisamente investendo la Terra con picchi di flussi di particelle. Un vero pericolo per le nostre tecnologie e che non possiamo evitare ma che, se impariamo a prevedere, possiamo limitare". Per capire come il Sole modifichi continuamente il campo magnetico del nostro pianeta e prevederne lo sviluppo è nata la cosiddetta meteorologia spaziale.
E' un settore di ricerca che ha l'obiettivo di prevedere, ad esempio, possibili tempeste solari in arrivo come quella che avvenne nel 1859 che produsse allora pochi danni e che se avvenisse oggi, in una società altamente tecnologica, provocherebbe danni per miliardi di euro.

Un nuovo strumento arriva dall'università di Tor Vergata, finanziato da LazioInnova, che ha dato vita a una banca dati per le informazioni in arrivo da telescopi e satelliti. "I dati 'grezzi' sono complessi - ha aggiunto Berrilli - e per questo vorremmo semplificarli rendendoli più adatti agli usi che potrebbero farne le aziende interessate". Un esempio potrebbe essere quello di fornire un semplice 'semaforo' per i piloti di aereo che devono percorrere rotte vinino ai poli senza dover studiare complicate mappe.

"Questo è un campo - ha spiegato Barbara Negri, responsabile dell'Unità Esplorazione e Osservazione dell'Universo di Asi - dove i dati satellitare possono trovare grande applicazione commerciali e questo evento rappresenta un passo importante per stimolare la crescita di piccole e medie imprese in questo settore".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA