Percorso:ANSA > Scienza&Tecnica > Spazio & Astronomia > Il Sole festeggia l'estate

Il Sole festeggia l'estate

Con eruzioni mozzafiato

25 giugno, 10:07
 L’eruzione solare del 22 giugno (fonte: NASA/SDO) L’eruzione solare del 22 giugno (fonte: NASA/SDO)

Anche il Sole festeggia l'inizio dell'estate e lo fa a suo modo, con eruzioni mozzafiato che vanno avanti dal giorno del solstizio, il 21 giugno, e che hanno scatenato una intensa tempesta magnetica sulla Terra.

Classificata come severa, ha causando blackout radio nelle regioni polari e in Nord America. L’eruzione, osservata dal satellite Solar Dynamics Observatory (Sdo) della Nasa, è di classe M, dieci volte meno intensa delle eruzioni di classe X, che sono le più potenti. Se le particelle colpiranno la Terra , ''è difficile prevedere gli effetti ma anche in questo caso potrebbero esserci blackout radio nelle regioni polari'', spiega il fisico Mauro Messerotti, dell'Osservatorio di Trieste dell'Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf) e membro del Consiglio direttivo della Swico (Space Weather Italian Community).

Le eruzioni solari degli ultimi giorni sono tutte dovute al grappolo di macchie chiamato AR2371, particolarmente ‘vivace’ nonostante il Sole stia si sta avviando verso la fine del suo ciclo cominciato nel 2008 e stia andando verso una fase di attività minima.

In una fase di 'transizione' come quella attuale, rileva Messerotti , è fisiologico che vi siano picchi di attività, a causa dell'evoluzione dei campi magnetici, che si stanno disponendo in una nuova configurazione.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA