Percorso:ANSA > Scienza&Tecnica > Spazio & Astronomia > Occhi puntati sulla cometa che 'graffierà' Marte

Occhi puntati sulla cometa che 'graffierà' Marte

Occhi puntati sulla cometa che 'graffierà' Marte

24 ottobre, 09:09

Marte si prepara a vivere uno spettacolo eccezionale per domenica 19 ottobre, con il rarissimo passaggio ravvicinato della cometa Siding Spring: delle dimensioni di una piccola montagna, la cometa sfiorerà il Pianeta Rosso passando alla distanza record di 138.700 chilometri (un terzo della distanza tra Terra e Luna), illuminando i cieli con un bagliore diffuso, generando aurore mozzafiato e lasciando dietro di sè una pioggia di meteore che solcheranno l'atmosfera marziana.

Il momento clou di massimo avvicinamento sarà alle 20:28 (ora italiana). L'osservazione per chi volesse armarsi di telescopio non sarà molto facile, anche perchè nelle ultime due settimane la cometa ha perso gran parte della sua luminosità: l'orario migliore comunque sarà intorno alle 19.15, perchè poco dopo la cometa tramonterà. Per chi non riuscisse a cogliere l'attimo, le immagini del rendez-vous celeste viaggeranno comunque su Internet, grazie alla diretta organizzata dal Virtual Telescope e trasmessa in streaming sul canale ANSA Scienza e Tecnica a partire dalle 18:45.


''Incontri così ravvicinati tra un pianeta e una cometa si contano sulle dita di una mano'', spiega Gianluca Masi, responsabile del Virtual Telescope e curatore scientifico del Planetario di Roma. ''Per trovare casi simili - aggiunge - dobbiamo andare indietro al 1994, quando Giove venne bombardato per due giorni dai frammenti della cometa Shoemaker-Levi 9, e ancora più indietro nel 1770, quando la cometa Lexell sfiorò la Terra passando a 2,3 milioni di chilometri di distanza''.

Questa volta la distanza tra Marte e la cometa sarà 16 volte più piccola. ''Le ultime previsioni escludono la possibilità di una collisione - continua Masi - mentre rimane probabile una debole pioggia di frammenti della cometa nell'atmosfera di Marte. In ogni caso sarà uno spettacolo indimenticabile visto da lassù''. Proveranno a documentarlo i rover Curiosity e Opportunity, come anche le sonde della Nasa e dell'Agenzia spaziale europea (Esa) che orbitano intorno al pianeta.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA