Percorso:ANSA > Scienza&Tecnica > Spazio & Astronomia > I sei rover su Marte che hanno preceduto Curiosity

I sei rover su Marte che hanno preceduto Curiosity

Il 50% di successi in 40 anni

05 agosto, 17:33
Il rover sovietico Prop-M Il rover sovietico Prop-M

Delle sei missioni che dal 1971 ad oggi hanno inviato dei rover su Marte, soltanto tre hanno avuto successo e sono tutte e tre della Nasa, come Curiosity. Eccole:

 

Prop-M: La missione sovietica Mars 2 nel 1971 era destinata a portare su Marte il rover Prop-M, ma non ha mai raggiunto il suo obiettivo

 

Prop-M: La missione Mars 3 rappresentò un nuovo tentativo da parte dell’Unione Sovietica, dopo il fallimento della missione Mars 2. A pochi mesi da quella missione, anche questa fallì pochi istanti dopo l’arrivo sulla superficie marziana

 

Sojourner:  e' il rover portato su Marte dalla missione della Nasa Mars Pathfinder. E’ stato il primo a raggiungere con successo la superficie di Marte, il 4 giugno 1997. I contatti con il veicolo si sono interrotti il 27 settembre 1997

 

Beagle 2: E’ il rover britannico portato nel 2003 sulla superficie marziana nella missione dell’Agenzia Spaziale Europea (Esa) Mars Express. I contatti si sono interrotti nel momento in cui il rover ha toccato il suolo, il 25 dicembre 2003

 

Spirit: E’ il rover della Nasa che ha segnato un grande successo. Arrivato sul suolo marziano il 4 gennaio 2004, ha percorso 7,73 chilometri sul pianeta rosso, fino al momento in cui le sue ruote non sono rimaste intrappolate nella sabbia sull’orlo di un cratere. Le ultime comunicazioni risalgono al 22 marzo 2010 e la Nasa ha cercato inutilmente di ripristinarle fino al 25 maggio 2011

 

Opportunity: E’ il rover gemello di Spirit ed è arrivato sulla superficie di Marte a pochi giorni di distanza da Spirit, il 25 gennaio 2004. E’ ancora in funzione e continua a trasmettere dati e detiene il titolo del rover marziano più longevo

 

Curiosity: Lanciato il 26 novembre 2011 a bordo della missione Mar Science Laboratory, è destinato a posarsi sul suolo marziano il 6 agosto 2012

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA