Percorso:ANSA > Scienza&Tecnica > Spazio & Astronomia > Orbite popolari

Orbite popolari

Sono le preferite dai pianeti giganti, in qualsiasi sistema solare

19 marzo, 15:40
Rappresentazione di un disco di polveri e gas, ‘culla’ di pianeti intorno a una stella neonata (fonte: NASA/JPL-Caltech) Rappresentazione di un disco di polveri e gas, ‘culla’ di pianeti intorno a una stella neonata (fonte: NASA/JPL-Caltech)

Nei giovani sistemi planetari alcune orbite intorno alle stelle neonate sono più 'popolari' di altre con il risultato che alcune sono sovraffollate di pianeti giganti, come Giove e Saturno, e altre restano deserte. Lo dimostra una ricerca pubblicata sulla rivista Montly Royal Astronomical Society e coordinata dall'italiana Ilaria Pascucci, che lavora negli Stati uniti, nell'università dell'Arizona. ''Questa distribuzione non uniforme - rileva la ricercatrice – è esattamente ciò che vediamo in molti sistemi solari scoperti di recente''.

I ricercatori hanno identificato radiazioni di alta energia emanate da stelle simili al sole bambino, che agiscono come forze capaci di scolpire dei vuoti nel disco di gas e polveri (chiamato disco protoplanetario) che ruota intorno alle stelle appena nate e che fornisce la materia prima per la formazione dei pianeti. Le posizioni di tali cavità nei gas in genere si verificano nei sistemi planetari in un'area simile o doppia rispetto alla posizione nella quale di trova la Terra rispetto al Sole e sono questi vuoti a condizionare le orbite dei pianti giganti, creando delle 'corsie' preferenziali che si affollano a scapito di altre che risultano più povere di pianeti.

I ricercatori hanno scoperto i pianeti giganti tendono a ''a fermarsi o prima o dopo i vuoti, creando in questo modo degli affollamenti'', ha osservato Pascucci. Per uno degli autori del lavoro, Richard Alexander dell'università britannica di Leicester, i modelli che descrivono questo comportamento dei pianeti ''offrono una plausibile spiegazione alla ricchezza di pianeti giganti in alcune orbite osservata nelle recenti indagini dei pianeti extrasolari''.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati