Percorso:ANSA > Scienza&Tecnica > Fisica & Matematica > Parisi, grande soddisfazione

Parisi, grande soddisfazione

Ora comprendere perché il bosone di Higgs è lì dove è stato trovato

14 dicembre, 01:00
Tracce che potrebbero essere il segnale della presenza del bosone di Higgs (fonte: CERN) Tracce che potrebbero essere il segnale della presenza del bosone di Higgs (fonte: CERN)

Il fisico Giorgio Parisi, dell'università di Roma La Sapienza che nel 1979 insieme con Luciano Maiani, Roberto Petronzio e Nicola Cabibbo, aveva previsto dove cercare la particella di Dio si dice soddisfatto dei dati presentati oggi. "Sono sempre stato disposto a scommettere su quella regione dove è stata individuata la massa del bosone di Higgs", ha detto. Il bosone di Higgs è stato localizzato nella regione compresa fra 124 e 126 miliardi di elettronvolt(GeV), un valore ‘’compatibile con le previsioni, noi avevamo previsto una regione compresa fra 110 e 164 miliardi dielettronvolt (GeV) poi adattamenti successivi hanno alzato il margine a 130".La previsione in quella regione specifica, ha spiegato Parisi, "é nata dall'idea che se il bosone di Higgs fosse stato altrove il Modello Standard sarebbe stato inconsistente". "Sono molto soddisfatto del risultato presentato oggi, i dati sono molto belli - ha osservato - meglio di quello che ci si poteva aspettare".Il problema secondo il fisico è "ora capire se c'é qualche motivo specifico per cui la particella si trova vicino al bordo della regione".

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati