Percorso:ANSA > Scienza&Tecnica > Fisica & Matematica > Profumo, aperti nuovi orizzonti di conoscenza

Profumo, aperti nuovi orizzonti di conoscenza

L’Italia orgogliosa della sua partecipazione

05 luglio, 22:58
Collisioni fra protoni nell’esperimento Cms dell’Lhc nel quale le linee rosse sono 4 muoni ad alta energia prodotti dalle collisioni. (fonte: Cern) Collisioni fra protoni nell’esperimento Cms dell’Lhc nel quale le linee rosse sono 4 muoni ad alta energia prodotti dalle collisioni. (fonte: Cern)

Con la scoperta del Bosone di Higgs si aprono nuovi orizzonti per la conoscenza, una lunga ricerca di collaborazione con importanti ricadute tecnologiche: il ministro Francesco Profumo ha sottolineato anche il fondamentale contributo di istituti di ricerca, universita', aziende e ricercatori italiani. "I risultati  - ha commentato Profumo - aprono nuovi orizzonti per la ricerca e nuove sfide per la conoscenza umana". Una scoperta che "ci rende orgogliosi della nostra partecipazione di primo livello".
 
 Per il ministro ''il successo di questi esperimenti corona un grande sforzo che ha permesso di formare persone di valore trasformandole in un bene comune. Quelle che possono sembrare ricerche lontane hanno invece ricadute molto vicine al nostro essere quotidiano; imprese come queste migliorano la qualita' della vita aumentando l'innovazione e la competitivita'".

   Un importante contributo va riconosciuto ai tanti ricercatori italiani che sono da anni impegnati alle attivita' di ricerca dell'acceleratore di particelle del Cern di Ginevra e, ha aggiunto ancora Profumo, ''siamo orgogliosi delle nostra partecipazione di primo livello, non solo attraverso l'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn), ma anche per le numerose universita' e aziende italiane coinvolte''.

Per quanto riguarda il ruolo dei ricercatori, il ministro ha spiegato che ''nonostante le difficolta', l'Italia dimostra una grandissima capacita' di ricerca e di formazione dei giovani. I maggiori stimoli arrivano dagli ambienti internazionali, con un mercato del lavoro di dimensione europea''.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA