Percorso:ANSA > Scienza&Tecnica > Energia > Cento milioni per far decollare l'auto elettrica in Italia

Cento milioni per far decollare l'auto elettrica in Italia

Esperti Rse, investimento utile per potenziare ricarica veloce

04 aprile, 10:46
Cento milioni per far decollare l'auto elettrica Cento milioni per far decollare l'auto elettrica

Per far decollare l'auto elettrica in Italia basta un investimento di 100 milioni di euro: a tanto ammonterebbe la spesa per installare punti di ricarica veloce nel 10% dei distributori lungo strade e autostrade, permettendo così ai veicoli di percorrere anche grandi distanze lungo la penisola in totale autonomia. A sostenerlo sono gli esperti di Rse (Ricerca sul Sistema Energetico) in occasione di un convegno sulla mobilità elettrica promosso insieme al Comune di Milano.

''In Italia ci sono 21.000 distributori, e di questi 490 sono presenti lungo le autostrade'', spiega Giuseppe Mauri, del dipartimento sviluppo sistemi energetici di Rse. ''Con un investimento di 100 milioni di euro, da dividere tra pubblico e privato - aggiunge - potremmo portare le colonnine di ricarica veloce nel 10% dei distributori, rendendo le auto libere di muoversi su tutto il territorio nazionale''.

Con una sosta di 15 minuti si potrebbe ricaricare l'80% della batteria, garantendosi una percorrenza di circa 80 chilometri. Gli esperti di Rse, partendo dai dati raccolti nella monografia ''E... muoviti! Mobilità elettrica a sistema'', hanno anche stimato i costi per questa operazione a livello regionale e locale. ''In una Regione come la Lombardia - aggiunge Mauri - servirebbe un investimento di circa 15 milioni di euro, mentre per Milano e provincia, con 100 sistemi di ricarica veloce su oltre 1.000 distributori, ne servirebbero 5 milioni''. Per far fronte a questi costi in un periodo di crisi, la parola d'ordine è partnership pubblico-privato. Per questo anche il Comune di Milano sta preparando una delibera che punta ad agevolare i privati che vorranno installare a proprie spese delle colonnine di ricarica sul suolo pubblico, come annunciato dall'assessore alla Mobilità e all'Ambiente Piefrancesco Maran.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA