Percorso:ANSA > Scienza&Tecnica > Energia > Trappole di luce per celle solari più efficienti

Trappole di luce per celle solari più efficienti

Il segreto è nei nanocristalli di silicio

13 dicembre, 09:55
Le celle solari stampate con la tecnica messa a punto nell'università dell'Illinois a nell'università della Florida Centrale a Orlando (fonte: UCF) Le celle solari stampate con la tecnica messa a punto nell'università dell'Illinois a nell'università della Florida Centrale a Orlando (fonte: UCF)

Celle solari super sottili, più efficienti, flessibili e facili da produrre in massa: presto potrebbero diventare realtà grazie a un nuovo metodo basato su nanocristalli di silicio che funzionano come trappole per la luce solare.
Descritta sulla rivista Advanced Energy Materials, la tecnica è stata ideata negli Stati Uniti da un gruppo di ricercatori dell'università dell'Illinois a Urbana-Champaign e dell'università della Florida Centrale a Orlando. Secondo gli autori la tecnologia potrebbe un giorno portare a case alimentate dall'energia solare, sfruttando celle che sono affidabili e forniscono energia immagazzinata per ore senza interruzione.

La conversione della radiazione solare in energia elettrica non è difficile, ma farlo in modo efficiente e su larga scala, sottolineano gli autori, è uno dei motivi per cui le reti di energia nazionali sono ancora basate sull'energia elettrica e non su quella solare.
Ora è stato compiuto un passo in avanti importante per attingere appieno il potenziale delle celle solari. La tecnica consiste nello stampare su una superficie plastica nanocelle solari senza coinvolgere complessi passaggi litografici. Ma il vero segreto sono i nanocristalli di silicio utilizzati nelle celle che, aumentando l'assorbimento della luce solare, fanno salire l'efficienza delle celle del 190% rispetto a quella delle celle solari tradizionali.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA