Percorso:ANSA > Scienza&Tecnica > Dossier > Debutta la cucina senza fuoco

Debutta la cucina senza fuoco

Si chiama 'Zeoocooking', sfrutta calore della zeolite

13 ottobre, 18:02
Una fase di Una fase di "Zeocooking", la tecnica di cottura basata sulla zeolite

Perline di zeolite (alluminio silicato) al posto dell'acqua, l'acqua al posto del fuoco. Cucinare in maniera innovativa è possibile, come testimonia 'Zeocooking', l'idea che Paolo Caratossidis sta sviluppando con l'enogastronomo Luigi Bressan, presentata con dimostrazioni pratiche all'International Inventors Exhibition del Pala Expo di Venezia.

"A contatto con l'acqua - spiega Caratossidis - la zeolite, già utilizzata nel mercato industriale, sviluppa calore fino a 100-120 gradi: a giugno, così, ho sperimentato la prima cottura con questo metodo, inserendo zeolite, acqua e un uovo di quaglia in un thermos a doppia camera in acciaio. La cosa ha funzionato". Adesso Caratossidis sta cercando di svilupparla: "credo che abbia un futuro - ha detto - visto che permette di cucinare senza fiamme libere e con un materiale riutilizzabile, una volta asciugato, anche 30 volte al giorno e fino a 300 anni, visto che la reazione che genera calore non è chimica, ma fisica. E si tratta di un materiale che, anche se non è facile ancora da trovare sul mercato in Italia, è economico, non tossico e riattivabile con energie naturali".

Altrettanto ingegnosa è l'idea di Fabio Benetti: una bottiglia monodose che si trasforma velocemente in un calice assolutamente sterile, visto che il tappo sdoppiabile diventa la base del bicchiere e la parte che viene portata alla bocca è protetta prima dell'uso da una pellicola di plastica. "A Ginevra Invention nel 2010 - racconta Benetti - ho ricevuto il secondo premio della delegazione italiana, come una delle idee migliori che rappresentano il nostro Paese nel mondo. Per ora mi sono dedicato agli alcoolici, più facili da imbottigliare, ma in futuro potremo creare porzioni monodose anche di vino, con una capsula che mantenga il gas del liquido. Adesso, intanto, stiamo lavorando sulla filiera del prodotto, realizzando una catena di montaggio con macchina imbottigliatrice e conto di poter portare il prodotto sul mercato per il prossimo anno".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA