Percorso:ANSA > Scienza&Tecnica > Dossier > ExoMars, la missione europea su Marte

ExoMars, la missione europea su Marte

Tecnologia italiana per scendere sul pianeta rosso

03 novembre, 19:03
ExoMars Trace Gas Orbiter (fonte: ESA–D. Ducros) ExoMars Trace Gas Orbiter (fonte: ESA–D. Ducros)

E' il 7 gennaio 2016 la prima data utile per il lancio di ExoMars, la missione che porterà l'Europa su Marte e nella quale l'Italia gioca un ruolo di primo piano con l'Agenzia Spaziale Italiana (Asi) e con la sua industria, che vede la Thales Alenia Space primo contraente dell'intero programma ExoMars dell'Agenzia Spaziale Europea (Esa).

Il programma prevede una prima fase nel 2016, con il lancio di un modulo orbitante e un modulo di discesa, e una seconda fase nel 2018, condotta dall'Esa con la partecipazione della Russia, che prevede un modulo di discesa e un rover destinato ad esplorare la superficie marziana.

In Italia viene costruito il modulo di discesa della missione 2016: un dimostratore tecnologico chiamato Edm (Entry Descent and Landing Demonstrator Module'', che permetterà di valutare la capacità dell'Europa di far atterrare un veicolo su Marte''.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA