Percorso:ANSA > Scienza&Tecnica > Biotech > Batteri controllati elettronicamente, come droni

Batteri controllati elettronicamente, come droni

A metà fra macchine e viventi per svolgere compiti specifici

17 gennaio, 19:15
Il Dna dei batteri è stato modificato in modo da realizzare dei circuiti elettronici all'interno delle cellule Il Dna dei batteri è stato modificato in modo da realizzare dei circuiti elettronici all'interno delle cellule

Batteri come i droni, controllati elettronicamente perchè svolgano determinati compiti, aprono la strada a una futura generazione di dispositivi, macchine a metà fra il mondo vivente e quello inanimato come biosensori basati su cellule. La tecnologia che rende possibile tutto questo, descritta sulla rivista Nature Communications, è stata messa a punto dal gruppo dell'Istituto di Bioscienze dell'università del Maryland coordinato da William Bentley.

E' lo sviluppo più recente della biologia sintetica, il campo di ricerca che utilizza i materiali di base del mondo vivente per ottenere forme di vita che non esistono in natura. Finora era possibile controllare l'attività dei geni stimolandoli con la luce, il magnetismo o radiazioni elettromagnetiche.

Adesso diventa possibile farlo anche con impulsi elettromagnetici. Per raggiungere questo obiettivo il materiale genetico dei batteri è stato modificato in modo da realizzare al loro interno un circuito 'elettrogenetico'. All'interno del circuito i segnali attivano una proteina del batterio il cui compito è attivare i geni. In questo modo diventa possibile controllare il modo in cui determinati geni vengono 'risvegliati' e modularne l'attività. Così i batteri possono muoversi nel modo voluto e perfino trasmettere i comandi ricevuti ad altri gruppi di batteri, come un unico circuito.

Per i ricercatori questo risultato è un prova di principio, è cioè la dimostrazione che questa tecnologia è ormai realizzabile, anche se al momento non ci sono ancora applicazioni concrete. In futuro, però, potrebbe essere utilizzata nei sistemi che richiedono una risposta precisa e in tempi molto rapidi, come quelle necessarie alle biotecnologie per produrre batteri dal metabolismo modificato in modo da diventare fabbriche di prodotti specifici.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA